Skip to main content

L’altro Afghanistan: crescere ed istruire i bambini

 Newsletter AFCECO – Gennaio 2011

foto afceco 1 300x197 copyDopo un anno, il 2010, segnato da conflitti, da capi politici e organizzazioni umanitarie che lottano per trovare soluzioni e spiegazioni, un anno in cui la guerra sembrava sotto alcuni aspetti giungere ad una tregua e per molti altri invece peggiorare, rendendo ogni prospettiva sempre più incerta, ebbne oggi possiamo dire apertamente che una soluzione efficace l´abbiamo trovata. Tutto ciò è stato possibile grazie ad AFCECO che non solo è riuscita a superare quest´anno tumultuoso, ma è perfino cresciuta: sei nuovi orfanotrofi sono stati aperti e ospitano ora trecento bambini e bambine, e questo non è che l´inizio. Vorremmo ricordare in questa newsletter tutti gli obiettivi raggiunti nel 2010, un´ulteriore dimostrazione di come l´impegno vostro e di AFCECO sia senza alcun dubbio un modello di cambiamento positivo, e se poi qualcuno di voi è alla ricerca di una soluzione positiva ai problemi attuali in Afghanistan, allora vi consigliamo vivamente di seguire le nostre attività negli orfanotrofi.

 Il 2010 è cominciato con l´assegnazione del premio Global Leadership Award of Vital Voices 2010 alla nostra direttrice Andeisha Farid presso il Kennedy Center di Washington D.C. Di lì a breve, l´evento ha avuto un seguito: Andeisha è stata infatti invitata a numerose conferenze in India, Turchia, Italia e Nepal. In ognuna di queste occasioni Andeisha è riuscita a conqiustare una piccola parte di mondo, condividendo la storia di AFCECO a tutti i presenti.
Verso la metà del 2010, Andeisha è stata invitata al summit per le donne più influenti al mondo – il Fortune Most Powerful Women Summit 2010 – in occasione del quale ha ricevuto un premio assegnatole dalla Goldman Sachs e dalla rivista Fortune che le ha consentito di avviare un progetto pilota di finanziamento per gli studi universitari delle ragazze più meritevoli. In quell´occasione Google si è offerto di contribuire al progetto, finanziando dei fondi gestiti interamente da AFCECO. Andeisha è stata inoltre invitata al summit sull´imprenditoria presentato dal presidente Barack Obama, il quale ha trovato la storia di Andeisha così avvincente da dedicarle un discorso davanti ad una vastissima platea: `Andeisha Farid, una donna afgana straordinaria, ha rischiato la propria vita per educare le future donne del paese, una per una; Insieme, lottano per un futuro di successi collettivi e di risultati a lungo termine´.

 

I riconoscimenti ricevuti all´estero hanno significato molto, ma fondamentale è rimasto il sostegno delle forze in Afghnaistan, cresciuto quest´anno in maniera significativa. Un gran numero di donatori, organizzazioni e giornalisti hanno visitato gli orfanotrofi di Kabul rinnovando il loro sostegno e contributo allo sviluppo dei nostri programmi.

Moltissime donazioni tra cancelleria, vestiti e soprattutto 27 computer sono state recapitate nei nostri orfanotrofi. In ogni fase della nostra crescita diversi cittadini afgani – professionisti, capi villaggio, studenti – si sono uniti a noi offrendo il loro prezioso tempo e il loro aiuto fondamentale per lo svolgimento delle nostre attività.

Quest´anno abbiamo implementato significativamente il nostro programma di volontariato. Due volontari americani hanno vissuto con noi, insegnando ai bambini la lingua inglese e l´uso del computer mentre diversi membri espatriati del nostro gruppo di volontari hanno fatto visita agli orfanotrofi per condividere con i bambini le loro competenze. Professori dell´Università Americana di Kabul hanno tenuto dei corsi e laboratori presso gli orfanotrofi e una dozzina di studenti universitari afgani hanno prestato il loro tempo per seguire i bambini nello studio delle materie scolastiche.

Oggi i bambini di AFCECO seguono un ricco programma extracurricolare, che comprende lezioni di calcio per le ragazze, ginnastica, arti marziali, storia dell´arte, danza classica, canto, teatro e laboratori creativi. Abbiamo la nostra clinica a Kabul, la quale, oltre a fornire le necessarie cure, offre la possibilità ad alcuni tra i ragazzi e le ragazze più promettenti di apprendere delle nozioni base di primo soccorso motivandoli così ad intraprendere la professione medica.

Anche il nostro programma di scambi culturali è cresciuto in modo significativo. Il progetto SOLACE offre la possibilità ad alcuni dei nostri bambini di ricevere le necessarie cure mediche negli Stati Uniti, mentre i nostri partner italiani ospitano ormai da anni i nostri bambini a Milano dove apprendono la lingua italiana e ciò che di migliore l´educazione scolastica europea ha da offrire. A questo, si aggiunge un nuovo progetto che offre la possibilità a tre delle ragazze più meritevoli di studiare per tre mesi negli Stati Uniti.

foto afceco 2 300x200La cosa di cui andiamo più orgogliosi è tuttavia il nostro programma di sponsorship, grazie al quale siamo riuscti ad aprire nuovi orfanotrofi, ospitando un numero sempre più grande di bambini, non solo a Kabul, ma nache a Jalalabad e Herat. Per il 2011 vorremmo creare un campus a Kabul, dove svolgere tutti i nostri corsi e le attività senza perdere di vista le nostre risorse, creare nuove offerte formative per i nostri bambini e possibilmente aprire una scuola tutta nostra. Gli orfanotrofi di Herat e Jalalabad sono già ben avviati e in continua crescita, ed è proprio qui che vorremmo costruire delle cliniche, alcune palestre e biblioteche. Infine, vogliamo implementare i programmi per i nostri bambini in tutti gli orfanotrofi e mettere a disposizione più borse di studio affinchè un numero sempre più grande di ragazzi e ragazze possa accedere all´università.

Vorremmo ricordarvi inoltre che metà della popolazione in Afghanistan ha meno di 18 anni. È dunque chiaro che l´unico cambiamento positivo per questo paese stremato dalla guerra può realizzarsi attraverso un implemento della sicurezza, della sanità, dell´educazione e della crescita di questi bambini. Ogni bambino cresciuto con AFCECO rappresenta un passo in avanti verso questo obiettivo dall´impatto significativo in ogni angolo dell´Afghanistan, dai remoti villaggi sulle montagne del Nuristan ai villaggi nella provincia desertica di Farah.

Il raggiungimento di questo traguardo e di ulteriori successi comporta ogni giorno molte difficoltà, tuttavia, il compito più arduo è quello di rendere questi indici di successo una ragione valida per implementare la sostenibilità del vostro supporto. Proprio per questo contiamo sul rinnovo del vostro sostegno che ci avete sempre offerto con grande orgoglio e costanza. Abbiamo un disperato bisogno di nuovi sponsor: nei nostri orfanotrofi sono ancora dozzine e dozzine i bambini privi di sponsor o sostenuti solo parzialmente.

Aiutateci a diffondere la speranza che proviamo ogni volta che attraversiamo la soglia di un parwarishga, un rifugio sicuro, ogni volta che vediamo un bambino rientrare da scuola con dei bei voti, ogni volta che uno dei nostri piccoli bambini soffia le candeline di compleanno ed esprime un desiderio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai bisogno di aiuto?