Skip to main content

Afghanistan: allarme corruzione, dal 2007 usciti 3,3 miliardi di euro

(AGI/AFP) – Londra, 6 lug. – Il governo afghano stima che negli ultimi tre anni e mezzo almeno 4,2 miliardi di dollari (3,3, miliardi di euro) in contanti sono stati trasferiti all’estero partendo dall’aeroporto di Kabul. Il nuovo allarme corruzione arriva dal Times, che ha citato una lettera inviata dal ministro delle Finanze, Omar Zakhilwal, alla deputata Usa Nita Lowey, che sovrintende agli aiuti per l’Afghanistan. Il dato fornito da Zakhilwal nella missiva datata 30 giugno e’ ancora piu’ alto di quello emerso da un’inchiesta del Wall Street Journal che nei giorni scorsi aveva parlato di piu’ di tre miliardi di dollari portati all’estero attraverso principale scalo afghano negli ultimi tre anni da funzionari governativi con le valigette piene di contanti. Dopo quell’articolo la Lowey aveva bloccato un pacchetto di aiuti per 3,9 miliardi di dollari per l’Afghanistan. “Non versero’ un centesimo per gli aiuti fin quando non saro’ fiduciosa che il denaro dei contribuenti americani non va a riempire le tasche di funzionari governativi corrotti, signori della droga e terroristi”, ha spiegato la presidente della Commissione Usa per la Cooperazione. (AGI) .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai bisogno di aiuto?